Disdetta Assicurazione

Se siete approdati alla lettura di questo articolo sarà perché probabilmente da un po’ di tempo state pensando di portare a termine la disdetta della vostra assicurazione, probabilmente spinti dall’insoddisfazione verso il contratto assicurativo che possedete attualmente.

Spesso però succede che per vari motivi come abitudine, mancanza di tempo per valutare nuove offerte o perché siete da tempo legati al medesimo assicuratore e vi trovate in difficoltà a lasciarlo, esitate sempre a sottoscrivere un contratto con una nuova compagnia.

Rimandando sempre più però state continuando a pagare premi piuttosto onerosi, con il rischio molte volte di non ricevere assistenza nei casi di sinistri in cui siete coinvolti.

Ovviamente può sembrarvi scomodo chiedere informazioni circa la disdetta del contratto di assicurazione e le modalità di cambio di compagnia proprio alla vostra attuale agenzia, e potreste trovarvi in difficoltà perché non avete molte conoscenze in materia.

Non preoccupatevi, in questo articolo noi di Disdici.com cercheremo di spiegarvi nel dettaglio i vari passaggi utili ad effettuare la disdetta di un contratto di assicurazione e cercheremo di guidarvi nella scelta della compagnia più idonea alle vostre esigenze.

Indice

  1. Il tacito rinnovo di un contratto di assicurazione
  2. Disdetta assicurazione Auto
    2.1 L’attestato di rischio
  3. Disdetta di altre polizze assicurative
  4. Come fare la disdetta dell’assicurazione
    4.1 Come compilare il modulo di disdetta dell’assicurazione
  5. Disdetta polizza infortuni 
    5.1 Come inviare la disdetta della polizza infortuni
  6. Disdetta assicurazione sulla vita
    6.1 Come inviare la disdetta dell’assicurazione sulla vita
    6.2 Disdetta assicurazione sulla vita prima della scadenza del contratto
    6.3 Come compilare il modulo di disdetta assicurazione
    6.4 Tempistiche di invio del modulo di disdetta assicurazione
  7. Riepilogo disdette assicurazioni principali
    7.1 Disdetta assicurazione RCA
    7.2 Disdetta assicurazione infortuni, vita, casa ecc..
    7.3 Disdetta assicurazione auto tutele accessorie
  8. Modulo disdetta assicurazione

Il tacito rinnovo di un contratto di assicurazione

Per prima cosa, un’informazione indispensabile della quale dovete essere a conoscenza è che la quasi totalità delle compagnie assicuratrici tradizionali prevede la formula del tacito rinnovo alla scadenza del vostro contratto.

In poche parole la vostra assicurazione si rinnova automaticamente ad ogni scadenza, salvo disdetta da parte dell’assicurato, che deve avvenire secondo le modalità e nei termini stabiliti nello stesso contratto, di regola fissati a 15 giorni antecedenti alla scadenza.

Ciò ovviamente presuppone in capo all’assicurato l’insorgere di una serie di oneri, quali il ricordarsi puntualmente la data di scadenza del contratto, e provvedere tempestivamente all’eventuale disdetta dell’assicurazione onde evitare di eccedere i limiti temporali prefissati.

Tale formula è invece più rara nei contratti stipulati con compagnie assicurative online.

In mancanza di tacito rinnovo, quindi, una volta scaduta la polizza, questa si estingue automaticamente, e l’assicurato sarà libero di rivolgersi ad altri, a meno che non dichiari di volerla rinnovare per un uguale periodo.

In generale l’assenza della formula di tacito rinnovo dai contratti di assicurazione offre maggiore libertà ai contraenti e agevola oltretutto la concorrenza fra le varie compagnie, che sarà alimentata proprio dal continuo svilupparsi di nuove offerte sempre più vantaggiose, vista proprio la sostanziale assenza di ostacoli per gli assicurati che vogliono decidere di cambiare annualmente agenzia.

Oggi la legge la vieta nelle polizze di RCA; essa permane nelle altre tipologie di assicurazione, e in alcune coperture accessorie della stessa RCA. 

È quindi molto importante sapere come muoversi caso per caso.

Occorre infine precisare un concetto importante. La scadenza della polizza assicurativa non coincide con la scadenza del pagamento. Questa infatti può avere cadenza annuale o semestrale. La disdetta dell’assicurazione va effettuata con anticipo rispetto alla data di scadenza. Se il pagamento dell’assicurazione ha cadenza semestrale, e si invia una disdetta prima del termine previsto per effettuarlo, questa avrà effetto alla data di scadenza: ma nel frattempo il premio dovrà essere pagato ugualmente.

Disdetta assicurazione auto

L’assicurato che intenda cambiare compagnia di assicurazione può farlo liberamente, senza nessuna formalità e senza dover comunicare nulla alla compagnia che ha deciso di abbandonare. Non vi è la necessità quindi di dover inviare una disdetta dell’assicurazione auto.

Ciò si ricollega al discorso fatto poc’anzi: tale libertà è la conseguenza dell’abolizione fatta ex legge della formula contrattuale del tacito rinnovo, sia per quanto riguarda i contratti sottoscritti con compagnie ‘tradizionali’ sia quelli sottoscritti le compagnie online.

L’attestato di rischio

La nuova compagnia scelta, per stipulare la polizza, non dovrà richiedere la disdetta dell’assicurazione bensì l’attestato di rischio, un documento che l’assicurazione ha l’onere di inviare annualmente ai propri clienti, con un anticipo pari ad almeno 30 giorni prima della scadenza annuale della polizza.

Questo attestato arriva a casa del contraente direttamente, quindi egli non dovrà neanche avere la preoccupazione di richiederlo, e, non appena lo riceve, potrà recarsi presso una diversa assicurazione a stipulare la polizza assicurativa. Quella precedente si estinguerà di conseguenza al momento della scadenza senza necessitare della disdetta dell’assicurazione.

Occorre però precisare ulteriormente che, per non ritrovarsi con la sorpresa di mantenere comunque attivi i rapporti con la precedente compagnia assicurativa dovendole anche del denaro, bisogna tener d’occhio alcuni elementi aggiuntivi del contratto dal quale avete intenzione di recedere.

Parliamo di apposite tutele aggiuntive rispetto alla responsabilità civile automobilistica, come ad esempio la tutela legale o quella relativa a infortuni subiti dal conducente.

Esse, spesso, sono citate in un contratto differente rispetto alla polizza assicurativa principale, e non ne seguono automaticamente le sorti. Se la polizza assicurativa principale si estingue alla scadenza salvo rinnovo, le tutele aggiuntive dovranno essere soggette ad una disdetta della polizza assicurativa esplicita, secondo modalità ed entro termini ben delineati all’interno del contratto.

Quindi se nel contratto assicurativo stipulato con la precedente compagnia vi sono garanzie aggiuntive rispetto alla polizza base, ed è inoltre previsto che si debba procedere alla disdetta dell’assicurazione entro termini ben precisi, conformatevi a quanto previsto (di solito disdetta almeno 60 giorni prima della scadenza), per evitare di ritrovarvi a dover sostenere le spese relative ad un contratto sottoscritto con una nuova polizza assicurativa presso una compagnia diversa, e nel contempo continuare a pagare la vecchia compagnia per le tutele aggiuntive.

Disdetta di altre polizze assicurative

Per tutte le polizze assicurative diverse dalla RCA come quella contro gli infortuni o la responsabilità professionale, quelle sulla vita ecc…, la legge consente il rinnovo automatico dell’assicurazione ad ogni scadenza, ed è ciò che avviene nella maggior parte dei casi.

Se non si vuole più continuare il rapporto con la compagnia, quindi, è necessario inviare disdetta dell’assicurazione, che dovrà pervenire almeno 60 giorni prima della scadenza (a meno che il contratto non preveda un termine minimo differente).

Vi sono però alcuni contratti la cui prima scadenza ricade ad una lunga distanza dalla sottoscrizione, arrivando anche a 5 anni. Infatti spesso succede che l’assicuratore, in cambio di uno sconto sull’assicurazione, non sempre vantaggioso oltretutto, vincoli il contraente con una formula che prevede la durata del contratto per almeno un quinquennio.

Quindi quando vi ritrovate a dover stipulare una polizza, vi consigliamo di fare attenzione e di accettare una clausola di durata quinquennale solo se lo sconto offertovi risulti effettivamente vantaggioso e conveniente. In caso contrario, se si tratta di una riduzione minima del premio, vi converrà pensare se sia il caso di vincolarsi per così tanto tempo, col rischio di non poter cambiare compagnia se lo si desidera.

Come fare la disdetta dell’assicurazione

Vediamo ora come effettuare la disdetta dell’assicurazione. In primis, bisogna inviare la disdetta per iscritto, secondo modalità che consentano di conservare prova dell’avvenuta ricezione di tale comunicazione.

Il modo principale per farlo è la raccomandata con avviso di ricevimento. La Posta Elettronica Certificata (PEC), per chi ne dispone, ha il medesimo valore legale della raccomandata e vi consente di avere ricevuta della ricezione da parte del destinatario.

È inoltre possibile consegnare la lettera di disdetta direttamente in agenzia, effettuando però una copia da far controfirmare per ricevuta dall’agente o dall’impiegato addetto a riceverla.

Noi di Disdici.com vi sconsigliamo, invece, il fax e l’email semplice.

Nella lettera è necessario indicare con precisione la polizza o le polizze che si vogliono disdire, apponendovi il numero, la data, l’oggetto e la scadenza.

Vi descriviamo ora i passaggi da seguire al fine di effettuare una disdetta dell’assicurazione precisa.

Alla fine di questo paragrafo e alla fine della pagina inoltre avrete la possibilità di scaricare gratuitamente il modulo disdetta assicurazione gratuito.

Modulo disdetta assicurazione

Come compilare il modulo di disdetta dell’assicurazione

Quando compilate il modulo di disdetta dell’assicurazione, in alto a sinistra dovrete apporre i vostri dati identificativi: nome, cognome e indirizzo; facoltativi sono numero di telefono e altri eventuali contatti.

A destra dovrete scrivere, ovviamente, l’indirizzo della compagnia alla quale inviare la disdetta. Successivamente andrà specificato l’oggetto, ad esempio: “Disdetta della polizza n. … del … avente ad oggetto … con scadenza il … ”.

Il contenuto della lettera avrà il seguente tenore: “Con la presente, invio formale disdetta della polizza di cui all’oggetto, a me intestata, per la scadenza annuale del …, ritenendomi pertanto, da tale data, libero da ogni e qualsivoglia impegno assunto nei Vostri confronti.

Distinti saluti”. Infine seguiranno la data e la vostra firma.

Disdetta Polizza infortuni

Per quanto riguarda la polizza assicurativa contro gli infortuni, sia di piccole che di grandi dimensioni, anch’essa rappresenta un elemento importante nella vita quotidiana di molti. 

Grazie alla sottoscrizione dei contratti aventi come oggetto la polizza assicurativa contro gli infortuni è infatti possibile tutelarsi, in caso di sinistri che provochino invalidità permanente e non o inabilità temporanea.

Con una polizza infortuni potrete assicurare voi stessi e la vostra famiglia da eventi che possono avere come conseguenze lesioni fisiche e che comportano un’invalidità temporanea, permanente o la morte.

La disdetta della polizza infortuni può essere richiesta da qualsiasi utente per qualsiasi motivo: un esempio molto comune è dato dal fatto che, in presenza di un’altra offerta più vantaggiosa rispetto a quella della vostra assicurazione, potreste avere la necessità di sottoscrivere un altro contratto con una nuova compagnia.

Come inviare la disdetta della polizza infortuni

Per effettuare la disdetta della propria polizza infortuni, è sufficiente inviare una raccomandata a/r avente ad oggetto la richiesta di disdetta, da far pervenire all’agenzia di assicurazioni entro 60 giorni dall’assicurazione stessa.

È importante specificare tutti i dettagli della polizza sottoscritta, senza omettere il numero della polizza infortuni, le generalità dell’utente, il suo codice fiscale e il suo indirizzo di residenza.

Vi sono poi casi in cui la vostra polizza infortuni può includere la tutela in caso di eventi particolari (ad esempio, se praticate sport estremi potrete assicurarvi contro gli infortuni che potrebbero capitare). 

Se non doveste avere più bisogno, sarà sufficiente inviare alla propria agenzia assicurativa una raccomandata a/r, dove va specificato il numero dell’assicurazione infortuni e indicare la protezione da non rinnovare e alla quale si vuole rinunciare.

Inoltre l’articolo 111 del Decreto Legislativo 147/95, prevede che un utente che sottoscrive una polizza contro gli infortuni, ha il diritto di recedere entro 30 giorni dalla firma del contratto.

Questo è il caso in cui, stipulata una determinata polizza con determinate condizioni, vi rendiate conto entro 30 giorni di non aver più bisogno del servizio offerto o vi doveste trovare di fronte a un’offerta molto più vantaggiosa e idonea alle vostre esigenze.

Anche in questo caso dovrete allegare l’apposito modulo compilato (che troverete in fondo alla pagina) e inviarlo alla vostra agenzia per mezzo di una raccomandata a/r: dovrete poi specificare il numero della polizza e l’IBAN dove verrà versato il rimborso dell’importo pagato alla stipulazione del contratto, che la legge prevede sia restituito per intero.

Disdetta Assicurazione sulla vita

La disdetta dall’assicurazione sulla vita viene invece generalmente stipulata in seguito a motivazioni familiari o economiche. Si tratta di una procedura piuttosto semplice, messa in atto tramite l’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno fino a 60 giorni prima della scadenza naturale della polizza. Prima di effettuare però la disdetta dell’assicurazione tramite raccomandata, sarà necessario dare un’occhiata alle varie clausole stipulate al momento dell’avvio della polizza.

Dovrete verificare che il procedimento possa essere applicato o meno. 

Come inviare la disdetta dell’assicurazione sulla vita

La disdetta di assicurazione vita con diritto di recesso può essere attuata con una semplice raccomandata con ricevuta di ritorno. Questa formula deve essere messa in pratica a meno di 30 giorni dalla firma del contratto assicurativo e scatta nel momento in cui viene effettuata una nuova sottoscrizione. Questo genere di disdetta si caratterizza per l’assenza di pagamenti di penali o commissioni aggiuntive.

Ciò proprio grazie alla presenza del diritto di recesso, determinato da un’apposita normativa di legge che può essere visualizzata sul sito Internet ufficiale dell’IVASS. Il cliente viene rimborsato dalla compagnia assicurativa con un importo della stessa entità del premio che avete versato in precedenza. 

Tale somma di denaro deve essere corrisposta nei primi 30 giorni successivi all’inoltro della richiesta di disdetta dell’assicurazione. Tuttavia, dovrete stare attenti ad un particolare: la compagnia ha la facoltà di imporre spese aggiuntive all’assicurato, con la trattenuta della somma di denaro utilizzata per l’attivazione del servizio, per la stipula della polizza e per la validità di quest’ultima.

La disdetta della polizza vita prossima alla scadenza non richiede alcun tipo di sollecito da parte del beneficiario. Infatti, stando a quanto stabilito dalla Legge Bersani del 2007, la polizza perde efficacia poco prima della sua scadenza naturale senza che la compagnia assicurativa possa eseguire alcun reclamo. Il cosiddetto tacito consenso per il rinnovo dell’assicurazione è stato abolito proprio dall’entrata in vigore di questa normativa.

Disdetta assicurazione vita prima della scadenza del contratto

La disdetta assicurazione vita prima della scadenza naturale di un contratto di questo genere invece  dipende dalla durata della polizza stessa, stabilita al momento della prima stipulazione. Si tratta di una procedura leggermente più elaborata rispetto alle precedenti. 

In base a quanto decretato dalla Legge n.99 del 23 luglio 2009, un’assicurazione sulla vita può avere una durata massima quinquennale, ma soltanto se al momento dell’attivazione della polizza viene applicato uno sconto economico consistente e vantaggioso.

In caso contrario, l’assicurazione deve durare 12 mesi, e il rinnovo potrà essere attuato in seguito alla conferma da parte dell’assicurazione e ad un’autorizzazione esplicita. Se la polizza sulla vita ha una durata annuale, quest’ultima può essere disdetta fino a 60 giorni dalla sua scadenza naturale. Se invece la durata sale fino a cinque anni, è possibile recedere con un preavviso di 60 giorni o attendere fino alla scadenza naturale della polizza.

Dovrete comunque prestare la massima attenzione ad ogni eventuale clausola sancita al momento della sottoscrizione del contratto, senza esitare a chiedere eventuali informazioni al Servizio Clienti della compagnia o ad un’agenzia di zona nel caso in cui vi troviate in difficoltà.

 
Come compilare il modulo di disdetta dell’assicurazione

Quando compilate il modulo di disdetta dell’assicurazione, in alto a sinistra dovrete apporre i vostri dati identificativi: nome, cognome e indirizzo; facoltativi sono numero di telefono e altri eventuali contatti.

A destra dovrete scrivere, ovviamente, l’indirizzo della compagnia alla quale inviare la disdetta. Successivamente andrà specificato l’oggetto, ad esempio: “Disdetta della polizza n. … del … avente ad oggetto … con scadenza il … ”.

Il contenuto della lettera avrà il seguente tenore: “Con la presente, invio formale disdetta della polizza di cui all’oggetto, a me intestata, per la scadenza annuale del …, ritenendomi pertanto, da tale data, libero da ogni e qualsivoglia impegno assunto nei Vostri confronti.

Distinti saluti”. Infine seguiranno la data e la vostra firma.

Tempistiche di invio del modulo disdetta assicurazione

Per quanto riguarda l’invio della lettera, bisogna fare attenzione. Essa si considera inviata in tempo utile se perviene all’assicurazione almeno 60 giorni prima della scadenza.

Quello che conta, dunque, è il momento della ricezione da parte del destinatario, non il momento dell’invio. Quindi, a meno che non si usi la posta elettronica certificata, è opportuno spedire la raccomandata con alcuni giorni di anticipo, per essere tranquilli che non ecceda i termini previsti.

Nel caso dimentichiate di inviare la disdetta dell’assicurazione e voleste comunque recedere dal contratto di assicurazione, ne potrete parlare con l’agente, ma non è detto che quest’ultimo sia renda disponibile a venire incontro alle vostre esigenze, anche perché la compagnia assicurativa potrebbe avergli dato disposizioni ben precise a riguardo.

In caso di risposta negativa, quindi, occorre attendere la scadenza successiva della polizza assicurativa, stando bene attenti a non farsela sfuggire.

Riepilogo disdette assicurazioni principali

Ricapitoliamo quindi come effettuare la disdetta all’assicurazione nei vari casi:

Disdetta Assicurazione RCA
  • se volete una polizza di responsabilità civile riferita a un veicolo (RCA), non dovrete preoccuparvi del tacito rinnovo; quindi, non dovrete fare nessuna disdetta, ma solo recarvi presso la nuova assicurazione con l’attestato di rischio, che il vecchio assicuratore vi ha inviato per posta o email;
Disdetta assicurazione infortuni, vita, casa ecc..
  • se si tratta di una polizza assicurativa sulla vita, infortuni, per la responsabilità professionale o altre, dovrete tener presente che la legge ammette il tacito rinnovo, che quindi sarà senz’altro previsto nel contratto. Se è presente questa clausola, abbiate cura di inviare la disdetta della polizza infortuni, casa ecc.., in modo dettagliato, finché gli pervenga almeno sessanta giorni prima della scadenza. Controllate però di non aver sottoscritto, in cambio di uno sconto nel premio, un contratto quinquennale;
Disdetta assicurazione auto tutele accessorie
  • se avete concordato delle tutele accessorie alla polizza RCA, controllate se per esse è previsto il tacito rinnovo; in caso affermativo, provvedete ad effettuare apposita disdetta per tempo.

Ora, esposti tutti i passaggi utili al fine di effettuare la disdetta dell’assicurazione, potrete orientarvi tra le offerte proposte dalle varie compagnie e scegliere quella che per voi risulti più adatta alle vostre esigenze.

Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta di un contratto di assicurazione, potrete comunque visitare il sito dell’azienda che vi ha fornito il servizio.

Vi elenchiamo di seguito le principali compagnie assicurative italiane:

Modulo disdetta assicurazione

In questa sezione vi proponiamo il download gratuito del modulo per la disdetta dell’assicurazione.

Modulo disdetta assicurazione

Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida alla disdetta potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito. Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI.