Disdetta Edison 2022 – Guida e modulo

Se state leggendo questa pagina, probabilmente avete bisogno di effettuare una disdetta per Edison luce e gas. Siete nel posto giusto: continuate a leggere e scoprirete come disdire il contratto in modo facile e veloce, e troverete anche in allegato tutti i moduli necessari. Quando si ha a che fare con la fornitura dell’energia elettrica o del gas naturale, capita spesso di trovarsi in seria difficoltà. Tra bollette da pagare, scadenze, letture e autoletture, non è raro finire per non riuscire a gestire tutto quanto.  Tra le tante incombenze, una delle più noiose è sicuramente la disdetta del contratto. Chi bisogna contattare? Quale modulo compilare, e come? Per fortuna, Disdici.com può darvi una mano. Leggete qui di seguito per saperne di più.

  1. Edison: cos'è e cosa offre
  2. Disdetta Edison per cambio fornitore
  3. Come disdire il contratto Edison entro 14 giorni
  4. Richiedere una disdetta Edison per cessazione della fornitura
  5. Modifica delle condizioni contrattuali: si può disdire?
  6. E' possibile disdire il contratto Edison per disservizi?
  7. Disdetta Edison: tutti i moduli

Edison: cos’è e cosa offre

Edison è una azienda di fornitura di luce e gas. Questo significa che si tratta di una compagnia privata che si interfaccia da un lato con il distributore, cioè con le società che portano fisicamente la corrente elettrica e il gas metano nelle case e nelle imprese, e dall’altro con i clienti finali, che possono essere clienti pubblici, clienti privati domestici o aziende. Edison è un’azienda che opera nel libero mercato dell’energia, cioè in un regime di concorrenza tra diversi operatori (a differenza del mercato tutelato o servizio di maggior tutela, nel quale le tariffe e le condizioni contrattuali sono decise da ARERA, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente). Quindi, Edison può offrire tante tariffe e condizioni diverse a seconda dell’offerta. La storia di Edison è molto interessante: si tratta di una delle più antiche aziende di fornitura di tutta Europa, poiché è stata fondata già alla fine dell’Ottocento. Da allora, lo scopo di Edison è sempre stato lo stesso, ovvero rivendere il gas e l’energia elettrica a tutti i propri clienti. Attualmente, Edison è ancora una delle aziende leader nel mercato italiano per la commercializzazione della materia prima energia e gas naturale, ed è presente anche su molti altri mercati nel mondo. Ad oggi, Edison offre moltissime tariffe diverse per i clienti domestici e non, incluse le offerte Web, le offerte PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) e le offerte dual per luce e gas insieme.

Disdetta Edison per cambio fornitore

Una delle situazioni più frequenti di disdetta di un contratto luce e gas Edison si verifica quando il cliente decide di passare a un altro fornitore, sia nel libero mercato che tornando nel tutelato. Fortunatamente, è anche il caso più semplice di tutti. Infatti, se siete clienti Edison e volete cambiare fornitore, non dovrete preoccuparvi di nulla: è il nuovo fornitore a occuparsi della disdetta, in base alla normativa vigente. Dunque, voi dovrete soltanto firmare il nuovo contratto di fornitura con l’altro operatore, che comunicherà a Edison la vostra volontà di recedere dal contratto in essere, e sbrigherà tutta la parte burocratica. Questo è possibile perché, al momento del passaggio, dovrete fornire al nuovo fornitore il codice POD o PDR. Queste due strane sigle, che stanno per “Point of Delivery” e “Punto di Riconsegna”, sono due codici alfanumerici identificativi di ogni singola fornitura, rispettivamente dell’energia elettrica e del gas. Considerateli un po’ come il codice fiscale del vostro contatore. Ogni utenza domestica, infatti, ha associato uno di questi codici fin dal momento dell’allaccio, e i codici non cambiano mai. Una volta che avete comunicato il codice al nuovo fornitore, questo avrà tutto il necessario per operare il passaggio e richiedere la disdetta del vostro contratto. Di conseguenza, non sarà per voi necessario inviare nessuna disdetta. Se volete, naturalmente, per ulteriore sicurezza potete utilizzare comunque uno dei moduli che vi alleghiamo qui sotto, e inviarlo a Edison tramite raccomandata oppure posta elettronica digitale.

Come disdire il contratto Edison entro 14 giorni

In base al Codice del Consumo (D. Lgs. 206/2005), i clienti che hanno sottoscritto un contratto a distanza, cioè non in una sede fisica del venditore ma attraverso il telefono o internet, possono esercitare il diritto di ripensamento entro 14 giorni dalla sottoscrizione, cioè possono recedere gratuitamente. Quindi, se avete sottoscritto un contratto di fornitura con Edison da meno di 14 giorni, e per qualsiasi ragione decidete di disdirlo, non preoccupatevi: vi basta inviare l’apposito modulo di ripensamento tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Edison Energia S.p.A., Servizio Clienti Edison, Casella postale 94, 20080 Basiglio (MI). Ricordate di compilare correttamente il modulo, inserendo tutti i dati richiesti, tra cui:
  • dati personali dell’intestatario (nome, cognome, codice fiscale o partita IVA…);
  • dati identificativi della fornitura (codice POD o PDR, matricola del contatore);
  • motivazione del recesso;
  • indirizzo di fornitura;
  • data e firma.
E non dimenticate di allegare sempre la copia di un documento di identità in corso di validità.

Richiedere una disdetta Edison per cessazione della fornitura

Se, per esempio, state traslocando in una nuova casa, e quella vecchia dovrà rimanere sfitta a lungo, probabilmente avrete bisogno di richiedere la cessazione o la disdetta della fornitura Edison. In altre parole, l’impianto e il contatore rimarranno funzionanti, ma non vi sarà più erogazione di corrente o di gas, in quanto avrete chiuso ogni contratto con Edison senza siglarne uno nuovo con altri operatori. In genere, un contratto firmato con Edison o con altre società di fornitura non ha una scadenza (al massimo può avere degli aggiornamenti o delle variazioni per le più diverse cause). Tuttavia, il cliente può richiedere la disdetta in qualsiasi momento, e per qualsiasi motivo; uno dei più frequenti, in genere, è quello che abbiamo indicato, cioè proprio il trasloco, ma ce ne possono essere tanti altri.
  1. In questo caso, è necessario inviare il modulo di disdetta Edison Luce e Gas con 30 giorni di anticipo rispetto alla data desiderata per la disattivazione effettiva.
  2. Trascorsi i 30 giorni dalla ricezione della richiesta, Edison provvederà a disattivare la vostra fornitura.
  3. Il modulo può essere mandato con raccomandata A/R, all’indirizzo che abbiamo riportato sopra (Edison Energia S.p.A., Servizio Clienti Edison, Casella postale 94, 20080 Basiglio MI)
  4. Oppure tramite fax, al numero 080.2142234.
Ricordate che se siete voi a chiedere la disdetta del contratto Edison andrete incontro a dei costi di disattivazione. Di base, il costo è attorno a 25 euro per l’energia elettrica e 55 euro per il gas naturale, ma a seconda delle vostre condizioni contrattuali potrebbero essere applicati degli sconti o, viceversa, delle penali aggiuntive; per questo vi consigliamo sempre di controllare prima il vostro contratto. Se non ne avete conservato una copia cartacea, potete sempre scaricarlo dall’area privata del sito Edison, inserendo le vostre credenziali.

Modifica delle condizioni contrattuali: si può disdire?

In molti si chiedono cosa succede quando un fornitore modifica unilateralmente il contratto, cioè quando impone al cliente delle condizioni diverse da quelle per le quali quest’ultimo aveva firmato in precedenza (per esempio, aumentando la tariffa della materia prima).  In questo caso, occorre ricordare che il fornitore (Edison, in questo caso) ha sempre il diritto di effettuare questo genere di modifiche, purché invii una comunicazione scritta preventiva, in genere attraverso la bolletta. La comunicazione deve contenere tutti i dettagli e le informazioni utili per il cliente al fine di conoscere la modifica avvenuta nel contratto e la data a partire dalla quale tale modifica diventerà effettiva.  Parallelamente, però, il cliente ha la facoltà di recedere senza costi aggiuntivi dal contratto così rimodulato, qualunque sia la modifica in questione. Per farlo, dovrà compilare il modulo apposito per la disdetta del contratto Edison Luce e Gas (che vi linkiamo qui sotto) e inviarlo a Edison all’indirizzo indicato, allegando copia del documento di identità. L’importante è inviare la disdetta entro 30 giorni dal momento della ricezione dell’avviso di modifica; in caso contrario, la disdetta avrà il costo ordinariamente previsto.

È possibile disdire il contratto Edison per disservizi?

Se il cliente riscontra dei disservizi nella fornitura, come costanti errori di fatturazione oppure una erogazione irregolare, ha il diritto di inviare un reclamo a Edison. È possibile telefonare al numero verde del servizio clienti, ma è consigliabile inviare una comunicazione scritta tramite raccomandata all’indirizzo di Edison. Quest’ultima è obbligata per legge a dare una risposta entro 40 giorni dalla ricezione della raccomandata; in caso contrario, il cliente può richiedere un indennizzo a titolo di rimborso per il disservizio, in base alla tipologia dello stesso e alle condizioni di legge. Se poi Edison non risponde, allora l’utente può accedere alla cosiddetta Conciliazione paritetica, una modalità di risoluzione delle controversie utilizzata in questo genere di casi tra cliente e fornitore di un servizio. La richiesta per attivare la procedura può essere fatta dal cliente oppure da una associazione di consumatori (sempre però su iniziativa del cliente), compilando l’apposita domanda.

Disdetta Edison: tutti i moduli

  1. Qui di seguito vi alleghiamo ogni modulo necessario per la disdetta del contratto di fornitura Edison Luce e Gas. Il primo è il modulo ordinario per la disattivazione del servizio.
  2. Qui, invece, trovate il modulo per esercitare il diritto di ripensamento entro 14 giorni.
  3. Infine, vi alleghiamo il modulo per il recesso in caso di modifica delle condizioni contrattuali.
Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta Edison Luce e Gas, potrete comunque visitare il sito dell’azienda.  Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida alla disdetta potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito. Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI.