Modulo disdetta Sky

Se siete atterrati su questa pagina, è plausibile che stiate cercando il modulo di disdetta Sky, nonché il modo più facile e veloce per effettuare questa procedura.

Non temete, siete nel posto giusto! La nostra guida alla disdetta Sky vi accompagnerà, passo dopo passo, nella compilazione del modulo di disdetta del vostro contratto Sky

Indice
  1. Cos’è Sky Italia
  2. Come disdire un contratto Sky 
  3. Modulo Disdetta Sky entro 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto
  4. Modulo Disdetta Sky prima della naturale scadenza del contratto 
  5. Modulo Disdetta Sky alla scadenza naturale del contratto
  6. Fac-Simili moduli disdetta Sky

Cos’è Sky Italia

Prima di addentrarci nelle questioni relative a vari moduli di disdetta Sky e alle relative procedure di disdetta, conosciamo meglio Sky Italia.

Presente nel nostro paese dal 2003, nasce dalla fusione di Stream TV e TELE+ Digitale, avvenuta in seguito ad un’autorizzazione da parte del parlamento europeo. Questa, fornisce diversi servizi, fruibili tramite antenna parabolica, smart card o decoder.

Nel 2006 Sky inaugura in Italia i suoi primi quattro canali ad alta definizione mentre nel 2008 accresce la propria offerta acquistando i diritti per la trasmissione degli eventi olimpici fino al 2016, aggiunge nuovi canali, quali Sky Uno, Sky Primafila HD e Cielo, canale del digitale terrestre, e lancia il suo servizio di video Sky On Demand.

La crescita dell’emittente non si arresta: nel luglio 2010 ottiene l’autorizzazione dall’Unione Europea per partecipare alla gara per l’assegnazione delle frequenze del digitale terrestre e nel 2012 aggiunge a quelli già esistenti altri 12 canali, raggiungendo un totale di 52 canali.

Sempre nel 2012 Sky acquista i diritti per trasmettere in diretta le stagioni della Formula 1, e, dal 2014, può aggiungere a Sky Sports la trasmissione del Motomondiale, della UEFA Europa League (per le stagioni 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018) e della Champions League.

Dall’aprile 2015 la visione dei canali Sky è possibile attraverso il sistema di connessione ADSL2+, attraverso la fibra ottica e, dal giugno 2018, anche attraverso il digitale terrestre (quindi con un decoder che non ha bisogno dell’installazione preliminare di un’antenna parabolica satellitare).

Come disdire un contratto Sky

Ora, date alcune delle informazioni principali, possiamo procedere e arrivare al nocciolo della questione: la compilazione del modulo di disdetta Sky.

Come vi accorgerete, si tratta di una procedura estremamente facile da compiere, l’unica accortezza che dovrete avere durante la compilazione del modulo di disdetta Sky, sarà infatti quella di seguire con attenzione le istruzioni che vi saranno suggerite e fare caso alle tempistiche indicate nel vostro contratto.

A fine articolo potrete inoltre trovare tutti i moduli di disdetta Sky che potranno esservi utili nel momento in cui effettuerete il recesso. 

Dovrete solo scegliere il modulo di disdetta Sky che si addice alle vostre esigenze e il gioco sarà fatto!

Vi ricordiamo inoltre che una volta comunicata la vostra richiesta, potrete controllarne lo stato di avanzamento dalla sezione Assistenza Sky, chiaramente dopo aver effettuato l’autenticazione con il vostro Sky ID.

Vi anticipiamo che per portare a termine una disdetta Sky avrete diverse opzioni. Quelle da tenere maggiormente in considerazione sono

  • Inviare il modulo di disdetta Sky tramite PEC alla casella postale: [email protected]
  • Inviare il modulo di disdetta Sky tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno, all’indirizzo:
    SKY Casella Postale 13057 – 20141 Milano

Come vedremo, vi sono diversi moduli di disdetta Sky per effettuare la recesso di questa Pay TV. Nei prossimi paragrafi vedremo il modulo di disdetta Sky in tutte le sue sfaccettature. Cominciamo con il primo.

Modulo disdetta Sky entro 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto

Secondo quanto sancito dall’articolo 64 del Decreto Legislativo del 6 settembre 2005, potete esercitare il diritto di ripensamento, ovvero inviando il modulo di disdetta Sky entro 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto stesso.

Dunque, se avete appena stipulato un accordo con Sky e ve ne siete già pentiti, niente paura: in questo caso potrete compilare l’apposito modulo di disdetta Sky entro il tempo stabilito dalla legge, peraltro senza incorrere in alcuna spesa aggiuntiva (sarà infatti Sky a rimborsarvi dei costi sostenuti).

Per farlo vi basterà scaricare e stampare il modulo di disdetta Sky entro 14 giorni dalla sezione del sito dedicata, ovvero ”Disdetta abbonamento”, procedere nella compilazione e spedirlo:

  • Tramite PEC alla casella postale [email protected]
  • Tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, all’indirizzo:
    SKY Casella Postale 13057 – 20141 Milano

Troverete il modulo di disdetta Sky entro 14 giorni alla fine di questa guida. Potrete scaricarlo comodamente senza dover fare ulteriori ricerche.

Vi ricordiamo che questa modalità di disdetta Sky è prevista solo nel caso in cui la vostra stipulazione sia avvenuta al di fuori dei locali commerciali, tramite accordo telefonico o via web.

Fatto ciò, dovrete riconsegnare a Sky il decoder e le altre apparecchiature ricevute in comodato d’uso. Attenzione: la restituzione deve avvenire nei termini che vi saranno indicati da Sky e i dispositivi non dovranno risultare né difettosi né in cattivo stato, altrimenti sarete costretti al pagamento di una penale, il cui costo varia a seconda del valore dei singoli strumenti o del loro stato di danneggiamento. 

Talvolta può accadere che Sky dia ai propri clienti la possibilità di tenere il dispositivo per 2 anni: in tal caso sarà necessario che firmiate l’avvenuta accettazione della proposta e la rispediate al mittente.

Modulo disdetta Sky prima della naturale scadenza del contratto

Qualora vogliate dare disdetta a Sky ma la data di scadenza del vostro contratto è ancora lontana, non disperate: grazie al decreto Bersani del 2007 è prevista la possibilità di recedere dal contratto esattamente quando lo desiderate.

Il decreto, ormai legge a tutti gli effetti, vi permette infatti di disdire l’abbonamento in qualsiasi momento, affrontando però le spese di cessazione anticipata del contratto, che ammontano a 11,53 €

Qualora però abbiate stipulato il contratto Sky usufruendo di una particolare promozione, se avete intenzione di effettuare il recesso compilando il modulo di disdetta Sky prima che questo arrivi alla sua naturale scadenza, dovrete pagare anche una somma pari all’importo dello sconto o del valore della promozione di cui avete usufruito.

La possibilità di disdire il contratto Sky prima del naturale termine è menzionata anche nelle Condizioni di Contratto di Servizio inviate da Sky al momento della sua stipulazione.

Il testo recita che «Il presente Contratto avrà durata di un anno decorrente dalla data di attivazione del Servizio e si intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno salva la facoltà per l’abbonato di recedere in qualsiasi momento con un preavviso di almeno 30 giorni da inviarsi a Sky a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento»

Quindi, avete capito bene: il contratto Sky si rinnova automaticamente di anno in anno e qualora vogliate porre fine a ciò vi basterà compilare il modulo di disdetta Sky con un preavviso minimo di 30 giorni.

Nel modulo di disdetta Sky va inserita anche la data di scadenza del vostro contratto: qualora l’aveste dimenticata potrete recuperarla contattando il numero del contact server, 199.100.400 o accedendo al sito ufficiale di assistenza Sky; in quest’ultimo caso vi basterà compilare un form e sarete successivamente contattati da un operatore.

Eseguiti tutti questi passaggi potrete compilare il modulo di disdetta Sky: a questo punto vi basterà indicare i vostri dati anagrafici e il numero del vostro contratto.

La spedizione del modulo di disdetta Sky può avvenire secondo tre modalità:

  • Tramite Fax: il modulo di disdetta deve essere accompagnato da una fotocopia del proprio documento in corso di validità; una volta fatto si consiglia di comunicare l’avvenuta spedizione del materiale al numero di fax 02 7610107
  • Tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno: anche in questo caso il modulo di disdetta Sky deve essere accompagnato dalla fotocopia del vostro documento d’identità. In questo caso l’indirizzo a cui spedire il modulo di disdetta Sky sarà:
    SKY Casella Postale 13057 – 20141 Milano
  • Tramite una casella di posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]

Gli altri indirizzi a cui è possibile inoltrare i documenti sono i seguenti: 

  • Sky – Casella Postale 13057, 20141 Milano
  • Servizio Clienti Sky – Casella postale 13057, 20137 Milano
  • SKY Italia S.r.l – Via Monte Penice 7, 20138 Milano

Per la compilazione del modulo di disdetta Sky adatto alle vostre esigenze potrete fare affidamento sui moduli di disdetta Sky con riferimento alla legge Bersani, scaricando quello relativo al metodo di pagamento da voi scelto, che si tratti di Rid bancario, Bollettino da conto corrente postale o carta di credito:

  • Rid bancario: per accedere a questo modulo è necessario che troviate la sezione Fatture e pagamenti del Fai da Te Sky, altrimenti potete affidarvi al numero verde, gratuito, dell’emittente 800 980 980.
    Una volta avvenuta la spedizione tramite raccomandata A/R e ricevuto l’avviso di ritorno, dovrete comunicare alla vostra banca di riferimento l’ultima fattura che dovrà essere pagata affinché possa poi procedere con la revoca
  • Bollettino postale: una volta scaricato, compilato e inviato l’apposito modulo di disdetta Sky, dovrete comunicare l’ultima fattura che vi sarà addebitata da Sky, così da non subire ulteriori detrazioni sul vostro conto corrente
  • Carta di credito: il procedimento è lo stesso indicato per i due metodi di pagamento precedenti, tuttavia segnaliamo che diversi utenti hanno riscontrato con questo metodo di pagamento diverse difficoltà, motivo per cui ci permettiamo di consigliarvi un metodo alternativo

Vi ricordiamo inoltre, che, procedendo all’invio del modulo di disdetta Sky, dovrete essere pronti a restituire i dispositivi che vi sono stati assegnati in comodato: la restituzione deve avvenire entro 30 giorni dalla disattivazione del contratto e può essere eseguita presso uno dei numerosi centri di Servizio Sky.

Sul sito ufficiale di Sky è possibile consultare l’elenco completo degli Sky Service e trovare così quelli più vicini alla vostra abitazione.

Ricapitoliamo velocemente. Per dare disdetta a Sky è necessario:

  • Dare all’azienda un preavviso minimo di 30 giorni
  • Conoscere la data di scadenza del vostro contratto o recuperarla qualora l’abbiate dimenticata (chiamando il numero del 199.100.400 o richiedendola dal sito ufficiale di disdetta Sky 2020)
  • Compilare il modulo di disdetta Sky con i vostri dati anagrafici e il numero del vostro contratto
  • Inviare il modulo di disdetta Sky con lettera raccomandata A/R ad uno dei seguenti indirizzi:
    Sky – Casella Postale 13057, 20141 Milano o via PEC alla casella di posta [email protected]
  • Restituire i dispositivi ricevuti da Sky in comodato d’uso gratuito entro 30 giorni dalla disattivazione del contratto

Vediamo nel prossimo paragrafo l’ultima tipologia di modulo di disdetta Sky in cui vi potreste imbattere volendo effettuare una recesso della Pay TV.

Modulo disdetta Sky alla scadenza naturale del contratto

Qualora siate giunti alla naturale scadenza del contratto che avete stipulato con Sky, per effettuare la disdetta sarà sufficiente che, comunicando la vostra decisione con 30 giorni di preavviso, successivamente non rinnoviate l’abbonamento.

Per informare Sky della vostra volontà di non rinnovare il contratto è necessario che scarichiate l’apposito modulo di disdetta Sky alla scadenza naturale del contratto, direttamente dal sito, in cui potrete trovare, come già detto, i diversi moduli, differenziati, oltre che per le modalità di pagamento, anche per il tipo di recesso, che sia da effettuare entro 14 giorni dalla sottoscrizione, prima della naturale scadenza del contratto o al suo termine. 

Affinché l’annullamento del contratto da voi richiesto sia effettivo, dovrete attendere almeno 30 giorni, cioè il tempo entro cui all’azienda sarà recapitato il vostro modulo di disdetta. Vi ricordiamo inoltre che i costi di disattivazione del servizio in questo caso specifico non sono previsti, essendo giunto il contratto al suo naturale termine.

Arrivati a questo punto, l’ultima operazione che vi resta da svolgere per mettere fine alla trattativa è restituire i dispositivi che Sky vi aveva fornito in comodato d’uso gratuito, operazione che rimane obbligatorio svolgere, nonostante la regolarità del vostro decorso. 

Anche in questo caso, il modulo di disdetta Sky alla scadenza naturale del contratto dovrà essere inviato:

  • Tramite Fax: il modulo di disdetta deve essere accompagnato da una fotocopia del proprio documento in corso di validità; una volta fatto si consiglia di comunicare l’avvenuta spedizione del materiale al numero di fax 02 7610107
  • Tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno: anche in questo caso il modulo di disdetta Sky deve essere accompagnato dalla fotocopia del vostro documento d’identità. In questo caso l’indirizzo a cui spedire il modulo di disdetta Sky sarà:
    SKY Casella Postale 13057 – 20141 Milano
  • Tramite una casella di posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]

Nel prossimo paragrafo potrete trovare tutti i moduli di disdetta Sky di cui abbiamo parlato fino ad ora e potrete scaricarli gratuitamente.

Fac-Simili Moduli disdetta Sky

Di seguito troverete tutti i moduli di cui abbiamo parlato nell’articolo. Selezionate quello più adatto alle vostre esigenze e procedete con la disdetta Sky.

Modulo disdetta Sky entro 14 giorni
Modulo disdetta Sky prima della scadenza del contratto

Modulo disdetta Sky alla scadenza del contratto

Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta degli abbonamenti Sky potrete comunque visitare il sito dell’azienda a https://www.sky.it

Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida alla disdetta Sky potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito. Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI