Disdetta trattenuta sindacale in busta paga – Guida e Modulo

Se siete atterrati su Disdici.com è per effettuare una disdetta trattenuta sindacale in busta paga e possiamo assicurarvi che in questo articolo troverete tutto quello che cercate; prima di effettuare la disdetta però è necessario fare alcune considerazioni.  

Il Sindacato è un ente che rappresenta i rapporti di lavoro. La prima forma di sindacato nasce in Gran Bretagna nel 1824 con l’obiettivo di rendere accettabili le condizioni dei lavoratori nelle fabbriche.  Con il tempo questo ente si diffuse in tutta Europa anche se ancora oggi in Italia non è un’associazione riconosciuta dal punto di vista giuridico.

Il sindacato nasce con lo scopo di tutelare qualsiasi lavoratore e proprio per questo che ai sindacati dei lavoratori si sono aggiunti i sindacati dei datori di lavoro. In Italia quella dei sindacati non è un’associazione riconosciuta dal punto di vista giuridico, ma nonostante questo sono numerosi gli uomini e le donne che scelgono di aderire al sindacato attraverso il tesseramento.

Quest’ultimo permette di accedere a numerosi servizi che il sindacato offre, si può scegliere tra diversi tipi di sindacati che si diversificano per ideologie. L’adesione avviene compilando un modulo di adesione sindacale con tutti i dati dell’iscritto e subito si viene inseriti nel sistema telematico dei sindacati in modo tale da permettere al sindacato di attivare un sistema che ogni mese sottragga automaticamente, dalla busta paga del lavoratore, la somma pattuita all’inizio.La cosiddetta trattenuta sindacale in busta paga.

Nonostante tutti i benefici che può portare l'iscrizione ad un sindacato è possibile che qualcuno voglia disdire l’iscrizione e i motivi possono essere diversi; la chiusura di un’attività, un trasferimento o più semplicemente un cambio di idee. 

Vi state chiedendo come si procede in questi casi? Continuate la lettura e scoprirete che è molto più semplice di quello che pensate.

Disdici.com vi propone, infatti, una guida su come effettuare la disdetta trattenuta sindacale in busta paga allegandovi anche il modulo in PDF della disdetta trattenuta sindacale in busta paga.

Ma procediamo con ordine. Di seguito abbiamo creato per voi un indice che faciliterà la lettura di questa guida.

Indice

  1. Cos'è il sindacato
  2. Disdetta  trattenuta sindacale in busta paga, perché richiederla
  3. Come si effettua una disdetta trattenuta sindacale in busta paga
  4. Disdetta trattenuta sindacale in busta paga CISL
  5. Disdetta trattenuta sindacale in busta paga UIL
  6. Disdetta trattenuta sindacale in busta paga UGL
  7. Disdetta trattenuta sindacale in busta paga CGIL
  8. Disdetta trattenuta sindacale in busta paga. Informazioni necessarie
  9. Disdetta al sindacato per i pensionati INPS ed ex INPDAP
    9.1 Disdetta trattenuta sindacale in busta paga online
  10. Modulo disdetta sindacato scaricabile

Cos’è il Sindacato

Il Sindacato è un’associazione a favore e a difesa del lavoratore e nel nostro Paese sono ben quattro  i sindacati principali a cui ogni lavoratore può rivolgersi, tenendo presente che questi quattro sindacati differiscono per ideologie, storia e visione.

I Sindacati in Italia sono la CISL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori), la UIL (Unione Italiana Lavoratori), UGL (Unione Generale del Lavoro) e la CGIL (Confederazione Generale Italiana del Lavoratore).

L’obiettivo e fattore comune di tutti i sindacati è quello di tutelare il lavoratore, il quale può scegliere liberamente  a quale sindacato iscriversi.

L’iscrizione al sindacato avviene tramite tesseramento. Avere una tessera sindacale significa, in soldoni, che ogni mese sulla busta paga ci sarà una trattenuta che viene detta trattenuta sindacale e che se da un lato toglie da un altro da, si perché questa piccola trattenuta vi permette di avere agevolazioni che consistono in sconti o addirittura servizi gratuiti.

Certo, se siete su Disdici.com probabilmente sapete benissimo come funziona il tesseramento sindacale e avete capito che è quello che non volete e perciò volete effettuare la disdetta della trattenuta sindacale in busta paga. Bene, la vostra pazienza sarà ricompensata.

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga, perché richiederla

Se è vero che sono numerosi i vantaggi che si hanno quando si ha una tessera sindacale è anche vero che molte persone vogliono disattivarla ma le informazioni su come effettuare una disdetta in generale sono sempre poche e difficili da reperire.

Sono diversi i motivi che spingono le persone a voler effettuare la disdetta del sindacato; divergenze di opinioni con il sindacato, non siete più interessati ad avere una tessera oppure non ricordate neanche di esservi iscritti a un sindacato ma ogni mese vedete nella vostra busta paga le trattenute sindacali.

Bene. Qualunque sia la vostra motivazione potete chiedere in qualsiasi momento la disdetta  e non siete obbligati a dare spiegazioni.

Vedremo nel prossimo paragrafo come effettuare una disdetta della trattenuta sindacale in busta paga.

Come si effettua una disdetta trattenuta sindacale in busta paga

Come per tutte le disdette anche quando si vuole effettuare una disdetta del sindacato è doveroso effettuare una comunicazione ufficiale.

Cosa significa comunicazione ufficiale? Semplice! Dovete mandare una lettera di raccomandata  con ricevuta di ritorno , ricordando che le destinazioni cambiano in base alla vostra situazione lavorativa.

In generale le destinazioni potrebbero essere:

  • L’ufficio amministrativo dell’azienda per cui lavorate, o meglio ancora, il vostro datore di lavoro e questo vale sia per i dipendenti pubblici che per quelli privati.
  • La seconda opzione, valida solo nel caso siate dipendenti scolastici (personale ATA) e quindi insegnante, operatore scolastico o impiegato, è mandare la lettera di raccomandata A/R alla ragioneria territoriale della provincia 

Nella comunicazione tramite raccomandata è necessario inserire il modulo di revoca sindacale o modulo per la disdetta della trattenuta sindacale in busta paga, inviandolo unicamente all’ufficio amministrativo dell’azienda per cui lavorate oppure alla ragioneria territoriale della provincia, ma, ricordate, solo se siete dipendenti scolastici.

Non dimenticate di allegare al modulo di disdetta sindacale la vostra carta d’identità in corso di validità e il vostro codice fiscale.

Nel caso in cui state effettuando la disdetta del sindacato, ma vi siete accorti di non riuscire a concludere la pratica, tranquilli, può capitare.

In quel caso vi converrà contattare direttamente il sindacato a cui siete iscritti e dal quale volete cancellarvi. Chiedendo aiuto al sindacato di cui fate parte, gli operatori hanno l’obbligo di procedere a effettuare immediatamente per voi la disdetta trattenuta sindacale in busta paga e informarvi a lavoro finito.

Nel caso in cui voi siate dipendenti scolastici quindi insegnanti, personale ATA, operatori e via di seguito dovete mandare la vostra lettera di raccomandata alla Ragioneria territoriale della  provincia, perché è questo organo ad occuparsi di effettuare le disdette per i dipendenti scolastici.

È necessario, per effettuare la disdetta sindacale e quindi anche la disdetta sindacale, indicare sul modulo (che trovate qui allegato o in fondo alla pagina) il numero di partita fissa del cedolino e indicare da quale sindacato volete cancellarvi.

Qui in allegato trovate tutti i moduli scaricabili e necessari per effettuare la disdetta sindacale. Dovete, come per ogni altro tipo di disdetta, compilarvi in ogni loro parte con i dati della persona che vuole effettuare la disdetta e allegare la fotocopia del documento d’identità e il codice fiscale.

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga CISL

La tessera sindacale CISLè molto utile perché permette al lavoratore dipendente di godere di numerosi servizi come consulenze, dichiarazione di redditi, servizi fiscali e altro. L’adesione è facoltativa  e la disdetta dall’associazione sindacale può essere richiesta sempre.

Sarà necessario mandare due lettere di disdetta sindacale; una al sindacato CISL con la quale si comunica la volontà di effettuare la disdetta. L’altra lettera va inviata all’ufficio amministrativo dell’azienda per cui si lavora in modo tale che essa provveda a non addebitare in busta paga l’importo mensile al sindacato.

Per quanto riguarda il modulo per la disdetta sindacale in busta paga potete fare riferimento a quello che troverete in fondo alla pagina o di seguito.

Modulo disdetta sindacato CISL


Scarica il modulo in formato DOC


Scarica il modulo in formato PDF

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga UIL

Come nel caso della disdetta trattenuta in busta paga CISL, anche in questo caso è possibile richiedere la disattivazione della tessera UIL  e di conseguenza la ottenere la disdetta dal sindacato.

Per richiedere la disdetta si deve mandare una lettera di disdetta al sindacato di appartenenza, in questo caso UIL e comunicare la volontà di effettuare la disdetta.

Dopodiché si deve inviare una lettera informativa all’ufficio amministrativo dell’azienda per cui si lavora, con il semplice obiettivo di informare il datore  di lavoro che si occuperà di eliminare il nome del lavoratore dalla lista degli iscritti al sindacato così che non verrà più trattenuto dalla busta paga l’importo mensile destinato al sindacato.

Trovate di seguito il modulo per effettuare la disdetta sindacale.

Modulo disdetta sindacato UIL


Scarica il modulo in formato DOC


Scarica il modulo in formato PDF

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga UGL

Come già detto precedentemente, i sindacati sono associazioni volte a tutelare i lavoratori, per poter ricevere questa tutela è necessario richiedere il tesseramento. 

Nel caso in cui abbiate già la tessera del sindacato UGL ma per qualsiasi motivo volete disattivarla basta mandare una lettera di comunicazione all’ufficio amministrativo dell’azienda per cui lavorate e una lettera di disdetta al sindacato stesso, in questo caso UGL.

Sarà poi l’ufficio amministrativo dell’azienda per cui lavorate a fare in modo che non venga più trattenuto l’importo mensile dalla busta paga.  

Di seguito potrete scaricare il modulo per la disdetta sindacale

Modulo disdetta sindacato UGL


Scarica il modulo in formato DOC


Scarica il modulo in formato PDF

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga CGIL

Anche nel caso della disdetta trattenuta sindacale in busta paga CGIL i passi da compiere sono due; informare l’ufficio amministrativo dell’azienda per cui lavorate attraverso una lettera informativa nella quale inserire tutti i dati anagrafici e allegare il documento d’identità e il codice fiscale.

Contemporaneamente bisogna inviare una comunicazione di disdetta al sindacato cui si appartiene, CGIL in questo caso, e sarà lo stesso sindacato a occuparsi di eliminare dal database degli iscritti il vostro nome.

Potrete trovare di seguito il modulo per la disdetta sindacale.

Modulo disdetta sindacato CGIL


Scarica il modulo in formato DOC


Scarica il modulo in formato PDF

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga. Informazioni necessarie

Ricordate sempre che, indipendentemente dal sindacato cui appartenete, non è necessario spiegare i motivi per cui avete deciso di effettuare la disdetta. 

Inoltre tenete bene a mente che dovete  informare l’azienda per cui lavorate e il sindacato al quale siete iscritti quando vi appropinquate a disdire il sindacato.

Al sindacato bisogna comunicare la volontà di effettuare la disdetta del sindacato. All’azienda per cui lavorate dovete comunicare, attraverso una lettera, l’intenzione di disattivare il tesseramento e di conseguenza la trattenuta sindacale in busta paga. 

È consigliabile mandare le lettere tramite raccomandata con ricevuta di ritorno in modo tale da essere sicuri che le vostre lettere sono state recapitate e che quindi la procedura per la disattivazione è stata avviata.

Se possibile, è consigliabile che si invii una doppia conferma tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) in modo da avere la certezza dell'avvenuta ricezione ma soprattutto la prova del contenuto della mail.

Alla lettera di disdetta sindacale che manderete all’azienda per cui lavorate dovete allegare la fotocopia del vostro documento d’identità in corso di validità e la fotocopia del codice fiscale.

Disdetta al sindacato per i pensionati INPS ed ex INPDAP

Nel caso in cui voi siate pensionati, oppure dovete aiutare un vostro parente pensionato ad effettuare la disdetta trattenuta sindacale in busta paga, sappiate che è possibile effettuarla direttamente online, senza andare fisicamente nelle sedi sopracitate per effettuare la disdetta.

Questo servizio del tutto gratuito vi permetterà di risparmiare molto tempo che avreste sprecato altrimenti tra mille uffici e documenti vari.

Disdetta trattenuta sindacale in busta paga online

Come fare ad effettuare una disdetta sindacale online? Semplice.

Basta andare sul sito ufficiale dell’INPS raggiungibile a questo link e cliccare la sezione “deleghe sindacali su trattamenti delle pensioni”, inserendo le proprie credenziali si potrà accedere e iniziare l’operazione di disdetta della trattenuta sindacale in busta paga.

 È necessario prestare molta attenzione a tutti i passaggi, perché anche se l’operazione è molto semplice potrebbe sempre sfuggirci qualcosa che invalida la nostra operazione.

Dopo esserci accertati che l’operazione è andata a buon fine e che quindi abbiamo effettuato la nostra disdetta possiamo controllare, o meglio, monitorare a che punto è la nostra pratica attraverso la sezione “elenco movimentazioni”.

Come per ogni tipo di disdetta i tempi variano da 30 a 60 giorni dalla data di avvio disdetta. 

La disdetta del sindacato, come abbiamo visto, è un’operazione semplice e veloce ma facciamo un breve riassunto.

Per effettuare la disdetta della trattenuta sindacale in busta paga si deve:

  1. Informare l'ufficio amministrativo dell'azienda per la quale si lavora inviando il modulo di disdetta sindacale tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
  2. Inviare una lettera di disdetta al sindacato a cui si appartiene sempre tramite raccomandata con ricevuta di ritorno
  3. Alternativamente si può mandare ad entrambe gli uffici una PEC (Posta Elettronica Certificata)

Modulo disdetta sindacato scaricabile

Di seguito abbiamo preparato per voi un fac-simile per la disdetta del sindacato. Scaricatelo gratuitamente e disdite il vostro sindacato con le modalità che vi abbiamo descritto sopra!

Modulo disdetta sindacato


Scarica il modulo in formato DOC


Scarica il modulo in formato PDF

Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta sindacale , potrete comunque leggere la nostra guida principale alla disdetta del sindacato, raggiungibile a questo link.

Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida per la disdetta sindacale potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito.

Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI