Disdetta Vodafone Mobile 2021 – Guida e Modulo

Benvenuti navigatori nella nostra nuova disdetta dell'abbonamento Vodafone Mobile. Quando ci si avventura nel campo degli operatori di telefonia mobile è sempre difficile orientarsi per bene: tra le tantissime offerte, le rimodulazioni, i nuovi competitor entrati nel mercato e le troppe pubblicità, si rischia di non capirne più niente. Una cosa è certa: che almeno una volta nella vita vi sarà capitato di dover disdire una linea telefonica mobile, o perché avete trovato un concorrente con tariffe migliori, o perché la velocità di connessione non è ottimale, o per qualsiasi altro motivo.  Qui di seguito, quindi, noi di Disdici.com vi vogliamo spiegare come richiedere la disdetta per Vodafone Mobile, uno degli operatori più diffusi in Italia, che detiene quasi un terzo delle quote di mercato e vanta alcune delle offerte più conosciute e apprezzate. Leggete la nostra guida e scoprite come si può disdire il contratto con Vodafone Mobile, anche con opzioni fisse e WiFi, in modo facile e veloce.

  1. Disdetta Vodafone Mobile: come si fa
    1. Disdetta Vodafone Mobile: cosa c’è da sapere
  2. Tipologie di disdetta Vodafone Mobile
    1. Disdetta Vodafone per cambio operatore
    2. Diritto di ripensamento: recesso entro 14 giorni
    3. Disdire un contratto Vodafone per rimodulazione
    4. Disdetta Vodafone per disservizi
  3. Moduli per la disdetta Vodafone

Disdetta Vodafone Mobile: come si fa

Per disdire il contratto con Vodafone Mobile è necessario innanzitutto munirsi di ogni apposito modulo di disdetta (che troverete alla fine di questo articolo), che vanno compilati in ogni loro parte. I moduli prevedono l’inserimento di:
  • dati personali dell’intestatario (nome, cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza);
  • contatti dell’intestatario (numero di cellulare per cui si richiede la disdetta, eventuale numero alternativo, indirizzo e-mail);
  • specifica della titolarità del numero (intestatario, erede, liquidatore della società cui è intestato il numero, titolare o legale rappresentante della società stessa);
  • data e firma del titolare.
Il modulo di disdetta deve poi essere fatto pervenire a Vodafone secondo le modalità tradizionali, vale a dire:
  • raccomandata con ricevuta di ritorno. L’indirizzo è quello del servizio clienti Vodafone, ovvero: Vodafone, casella postale 190, 10015 Ivrea (TO);
  • PEC (posta elettronica certificata). Dovrete spedire il modulo all’indirizzo mail [email protected] se siete cliente privati, mentre se siete clienti con partita IVA o business dovrete utilizzare l’indirizzo [email protected];
  • consegna a un punto vendita Vodafone (va bene qualsiasi punto vendita, purché sia abilitato al servizio).
In alternativa, è possibile anche disattivare un contratto con le seguenti modalità:
  • chiamando il servizio clienti telefonico di Vodafone. I numeri sono il 190 per i clienti privati e il 42323 per i clienti business;
  • compilando l’apposito form online di Vodafone. Per poter utilizzare questa modalità di disdetta è necessario essere registrati al sito di Vodafone, inserire le proprie credenziali e poi seguire le istruzioni a schermo, a partire dall’area Fai da Te del sito. In seguito, un operatore del call center Vodafone vi ricontatterà per chiedere conferma dell’invio della disdetta, e vi comunicherà tutti i dettagli e le istruzioni per portarla a termine.

Disdetta Vodafone Mobile: cosa c’è da sapere

In caso di invio del modulo tramite posta elettronica certificata, raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegna al punto vendita, è sempre necessario allegare una copia del documento d’identità del titolare del numero. Ricordatevi anche che, a seconda della tipologia di contratto, dell’offerta attivata e in generale delle clausole e delle condizioni applicate da Vodafone, potrebbero venire richiesti dei costi aggiuntivi al cliente. Per esempio, Vodafone potrebbe chiedere:
  • il rimborso degli eventuali sconti ottenuti in fase di attivazione del contratto;
  • la penale per aver rescisso il contratto prima dei 24 mesi, se il contratto lo prevede;
  • le rate per i dispositivi inclusi nell’offerta (come smartphone o router);
  • la restituzione del costo di attivazione, qualora non fosse stato pagato in precedenza.
È importante, dunque, leggere bene le condizioni contrattuali della propria offerta, relativa alla SIM Vodafone. Se non avete conservato una copia cartacea o digitale del contratto, potete trovarla facilmente dalla vostra area clienti sul sito di Vodafone, oppure attraverso l’app per smartphone MyVodafone. Inoltre, in caso dobbiate anche disattivare una linea fissa Vodafone (ne abbiamo parlato anche qui), non dimenticate che la procedura è molto simile, e potete anche presentare la richiesta contestualmente a quella della linea mobile. Potete presentare la disdetta tramite raccomandata, PEC, form online e numero telefonico del servizio clienti. Per quanto riguarda le tempistiche per l’invio della disdetta, tenete a mente che dovete inviarla con almeno 30 giorni di preavviso per recesso o per richiesta di disattivazione di una SIM mobile. Entro i 30 giorni, la vostra richiesta di disdetta deve essere evasa dal servizio clienti Vodafone.

Tipologie di disdetta Vodafone Mobile 

Come per altri operatori e tipologie di servizio, anche per Vodafone Mobile esistono diverse tipologie di disdetta dell'abbonamento Vodafone Mobile, a seconda della motivazione della richiesta. Ecco le principali.

Disdetta Vodafone per cambio operatore 

Il caso più frequente e semplice di disdetta di un contratto Vodafone è quella correlata al passaggio a un altro operatore mobile In questo caso, per cambiare contratto e mantenere il vostro numero di telefono, non sarà necessario inviare una disdetta a Vodafone. Vi basterà contattare il nuovo operatore, firmare il contratto fornendo l’apposito codice di migrazione (necessario per questo genere di operazioni sui numeri telefonici, lo trovate sulle bollette) e attendere l’avvenuto passaggio.  Il nuovo operatore è infatti tenuto per legge a occuparsi di tutte le operazioni collegate al passaggio. Le tempistiche possono variare, ma di norma sono richiesti circa 10 giorni lavorativi.

Diritto di ripensamento: recesso Vodafone entro 14 giorni

Com’è noto, in base alla legge italiana (cioè al Codice del consumo, il D. Lgs. 206/2005) tutti i clienti che firmano un contratto in modalità a distanza, ovvero telefonicamente o a mezzo internet (e non fisicamente in un negozio o un punto vendita) hanno diritto alla recesso senza costi entro 14 giorni. In questo caso sarà necessario utilizzare il modulo apposito, linkato qui in basso, diverso da quello per la disdetta ordinaria. Va compilato in ogni sua parte inserendo i dati richiesti, e poi inviato agli indirizzi menzionati sopra, o tramite posta raccomandata o a mezzo PEC. La disdetta entro i 14 giorni è estesa anche ai contratti relativi alla linea fissa, a quelli che includono l’acquisto di dispositivi mobili o fissi e in generale a tutte le tipologie di contratto per servizi di telefonia mobile o di questo genere.

Disdire un contratto Vodafone per rimodulazione

A volte, può capitare che Vodafone modifichi in maniera unilaterale, ossia di sua esclusiva iniziativa, il contratto dell’utente. In genere questo non crea problemi al cliente, tranne quando si tratta di una rimodulazione della tariffa, cioè un aumento del costo da pagare (o una diminuzione, ma si sa per esperienza che accade piuttosto di rado). In caso di rimodulazione o variazione del contratto, Vodafone è tenuta innanzitutto a darne comunicazione scritta al proprio cliente. La comunicazione, di norma, avviene o tramite SMS al numero di telefono in questione, oppure per mezzo di una indicazione in fattura.  Il cliente, dal canto suo, ha diritto a recedere dal contratto entro 30 giorni dalla comunicazione, senza costi aggiuntivi (nemmeno le penali eventualmente previste per recesso anticipato, o i costi di attivazione non pagati all’inizio), o chiudendo il contratto o passando a un altro operatore. Anche in questa circostanza occorre presentare un apposito modulo di disdetta, che va compilato nel modo già indicato, indicando però come causale di rescissione del contratto “modifica delle condizioni contrattuali”. In caso invece, a seguito della comunicazione di rimodulazione, il cliente non presenti una disdetta entro 30 giorni, allora il servizio proseguirà normalmente alle nuove condizioni.

Disdetta Vodafone per disservizi

Tra i vari casi, infine, bisogna anche considerare quello della disdetta per disservizio. Questo tipo di disdetta può essere richiesta quando il servizio offerto da Vodafone non soddisfa i livelli minimi di qualità per l’accesso a internet. Per legge, infatti, in Italia gli operatori sono tenuti a comunicare al cliente, in fase di sottoscrizione del contratto, quali sono i livelli di qualità minimi dell’offerta sottoscritta. Di fatto, si tratta della velocità minima che il cliente deve poter raggiungere sia in download che in upload durante la normale navigazione internet.  Tali livelli possono variare in funzione della tipologia di offerta, e in genere sono calibrati per poter essere sempre raggiunti in condizioni standard; tuttavia, può darsi che questo non avvenga, e allora diventa possibile richiedere una disdetta senza costi aggiuntivi, anche in anticipo rispetto alla scadenza del contratto, e per tutte le tipologie di contratto. Per conoscere il livello di qualità garantito occorre consultare il proprio contratto, mentre la procedura per richiedere la disdetta in questo caso è la seguente:
  • controllare la propria velocità di rete sul portale MisuraInternet di AGCOM, l’Autorità per le comunicazioni;
  • verificare se i valori richiesti sono inferiori a quelli della qualità minima garantita;
  • nel caso, l’utente può ottenere un certificato che può essere presentato all’operatore perché faccia in modo di riportare la banda alla qualità prevista;
  • se l’operatore non risolve i problemi in essere (verificabili sullo stesso portale di AGCOM) entro 30 giorni dalla comunicazione, allora il cliente può chiedere la disdetta.

Tutti i moduli per la disdetta Vodafone 

Infine, vi lasciamo ogni modulo per effettuare la disdetta di un contratto con Vodafone Mobile (WiFi) Questo è il modulo da utilizzare per la disdetta ordinaria di un contratto Vodafone Mobile. Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta di Vodafone Mobile, potrete comunque visitare il sito dell’azienda.  Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida alla disdetta potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito. Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI.