Disdetta TIM 2021 – Guida e Modulo Scaricabile

Salve navigatori! Se siete capitati su questa pagina, probabilmente state cercando in ogni modo di effettuare la vostra disdetta alla linea TIM (sia fissa che mobile), ma non sapete proprio come fare! Nessuna paura, siete su disdici.com! Qui di seguito vi elencheremo tutte le modalità, tutte le possibilità e tutte le informazioni che vi possono essere utili per effettuare il recesso, sia dalla linea fissa che mobile, TIM nella maniera più facile e veloce, senza pagare un centesimo in più del necessario. Andremo a vedere nello specifico tutti i casi e tutte le modalità di disdetta TIM, qualsiasi siano le vostre necessità e motivazioni (avete trovato un’offerta più vantaggiosa, sono cambiate le condizioni contrattuali, vi siete stufati di alcuni disservizi, volete eliminare la vostra linea fissa, e molte altre). Per quanto riguarda la linea fissa, è necessario ribadire che dal primo maggio 2015 la Telecom ha smesso di operare in quanto operatore indipendente, venendo inglobata dalla TIM. Quanto diremo qui di seguito per la linea TIM fisso, quindi, è valido anche per i clienti della ex-Telecom.  

  1. Disdetta TIM Mobile
  2. Disdetta abbonamento TIM Mobile
  3. Disdetta TIM mobile ricaricabile
  4. Disdetta TIM fisso
  5. Disdetta TIM per diritto di recesso
  6. Disdetta TIM alla scadenza del contratto
  7. Disdetta TIM prima della scadenza del contratto
  8. Cessazione completa della linea TIM
  9. Migrazione ad un altro operatore
  10. Apparecchiature TIM in comodato d’uso
  11. Subentro TIM
  12. Disdetta TIM in caso di trasloco
  13. Disdetta TIM senza penali
  14. Disdetta TIM per variazioni contrattuali
  15. Disdetta TIM per disservizi
  16. Come compilare il modulo disdetta TIM
 

Disdetta TIM Mobile

Nel caso in cui la vostra intenzione sia quello di effettuare la disdetta del vostro contratto TIM Mobile, le possibilità che vi potete trovare davanti sono due: la disdetta di un abbonamento TIM Mobile, o la disdetta di una ricaricabile. Andiamo a vedere nel dettaglio.  

Disdetta abbonamento TIM Mobile

Nel caso in cui vogliate disdire un abbonamento TIM mobile ciò che dovrete fare sarà scaricare l’apposito modulo, che trovate alla fine dell’articolo, compilarlo in ogni sua parte e inviato tramite una delle seguenti modalità:
  • Tramite raccomandata andata e ritorno all’indirizzo Telecom Italia c/o Abramo Customer Care S.p.A. – Casella Postale 500 – 88900 Crotone (KR).
  • Tramite FAX all’ 800 000 119
  • Tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]
Andrà inoltre allegata la fotocopia della carta di identità. I tempi per la disdetta sono di circa 30 giorni lavorativi, mentre i costi variano da contratto a contratto: in ogni caso, se l’abbonamento includeva uno smartphone, sarà necessario pagare la rimanente parte di saldo.  

Disdetta TIM mobile ricaricabile

Per disdire il proprio abbonamento ricaricabile, dovrete sempre compilare il modulo specifico per la situazione, che trovate a fine dell’articolo, e spedirlo tramite una delle seguenti modalità.
  • Tramite raccomandata andata e ritorno all’indirizzo Telecom Italia c/o Abramo Customer Care S.p.A. – Casella Postale 500 – 88900 Crotone (KR).
  • Tramite FAX all’ 800 000 119
  • Tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]
Andrà inoltre allegata la fotocopia della carta di identità. I tempi per la disdetta sono di circa 30 giorni lavorativi, mentre i costi variano da contratto a contratto. Inoltre, vi sarà richiesto di segnare il metodo preferito per il rimborso.

Disdetta TIM fisso

Andremo invece ora ad elencare tutte le possibilità e tutte le modalità per disdire il proprio abbonamento alla linea fissa TIM.  

Disdetta TIM per diritto di recesso

Grazie al diritto di recesso, per Tim, come per ogni altra tipologia di contratto, è possibile recedere dal contratto entro 14 giorni dalla sottoscrizione scrizione del contratto. Questo decreto, entrato in vigore dal 6 settembre 2005 (articolo 64 e seguenti del decreto legislativo, numero 206, del Codice del Consumo) sancisce la possibilità di recedere dal proprio contratto TIM, se firmato al di fuori da locali commerciali (ad esempio via internet, o telefonicamente), entro 14 giorni dalla sua sottoscrizione. Ciò che dovrete fare sarà scaricare il modulo di disdetta Tim, che troverete in fondo a questa guida, e, una volta compilato, inviarlo:
  • Tramite raccomandata andata e ritorno all’indirizzo Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)
  • Tramite FAX all’ 800 000 187
  • Tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]
Al modulo dovrete aggiungere la fotocopia della vostra carta di identità.  

Disdetta TIM alla scadenza del contratto

Nel caso in cui vi troviate a voler effettuare la disdetta del vostro contratto TIM nel momento in cui quest’ultimo sta volgendo a termine, e volete quindi o cambiare operatore, o cessare del tutto la linea telefonica, i passaggi da effettuare sono molto semplici. Tutto ciò che dovrete fare è compilare l’apposito modulo per la disdetta TIM in PDF, che trovate in fondo all’articolo, in concomitanza con la scadenza naturale del contratto, e inviarlo:
  • Raccomandata A/R all’indirizzo Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)
  • Fax all’ 800 000 187
  • Posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]
Sarà necessario allegare la fotocopia della carta di identità. È importante inviare il modulo con un anticipo di circa 30 giorni per non pagare alcuna penale. Sul contratto potete controllare i termini precisi per la disdetta, che possono variare. I costi di disattivazione sono di:
  • 35,18 € per i servizi di ADSL/voce
  • 99,00 € per la disdetta fibra
A cui vanno sommati eventuali residui dovuti all’allacciamento della linea effettuata al momento della sottoscrizione del contratto.
Cerchi un nuovo contratto?

Ci pensiamo noi, evita brutte sorprese e ottieni anche un buono Amazon!

Iniziamo?
 

Disdetta Tim prima della scadenza del contratto

Se invece vi trovate su questa pagina perché volete disdire il vostro contratto TIM prima della sua cessazione, ma dopo i tempi massimi per il diritto di recesso, vi potrete trovare di fronte a due alternative: una, nel caso in cui vogliate cessare completamente la vostra linea, e l’altra nel caso in cui vogliate migrare ad un altro operatore.  Andiamo a vederle nel dettaglio

Cessazione completa della linea TIM

Se la vostra intenzione è quella di cessare completamente il vostro contratto prima della sua scadenza definitiva, il procedimento è il seguente. Dovrete scaricare l’apposito modulo per la disdetta ADSL/fibra di TIM, che potete trovare qui sotto o che è possibile scaricare accedendo all’area privata della TIM, selezionando, a seconda della necessità recesso senza telefono a noleggio o recesso con telefono a noleggio, per poi inviarlo tramite una delle seguenti modalità:
  • Tramite raccomandata A/R all’indirizzo Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)
  • Tramite Fax all’ 800 000 187
  • Tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo [email protected]
Al modulo sarà necessario allegare la fotocopia della carta di identità. Inoltre, vi è sempre possibile chiamare il servizio clienti al numero 187 per chiedere ulteriori informazioni. Oltre ai costi di disattivazione di:
  • 35,18 euro per i servizi ADSL/voce
  • 99,00 euro per la disdetta fibra
  • Gli eventuali residui dovuti all’allacciamento della linea effettuata al momento della sottoscrizione del contratto TIM
  • Vanno aggiunte le penali, specificate e diverse per ogni contratto dovute al recesso anticipato da piani con vincolo di 24 mesi.
Inoltre, per non pagare ulteriori penali, sarà necessario restituire le apparecchiature ricevute in comodato d’uso, come spiegato più avanti. La richiesta, inoltre, ha bisogno di 15 giorni lavorativo per poter essere presa in carico.

Migrazione ad un altro operatore

Nel caso in cui la vostra intenzione sia quella di passare ad un altro operatore perché ritenete che l’offerta di quel gestore sia più valida, l’operazione da effettuare è molto facile. Dovrete semplicemente chiamare un nuovo gestore al numero verde, e fornirgli il codice di migrazione, un codice alfanumerico che potete trovare:
  • Nel conto o nelle ultime fatture TIM
  • Chiamando il servizio clienti al numero 187
  • Tramiti appositi generatori online
Anche in questo caso le penali da pagare sono:
  • 35,18 euro per i servizi ADSL/voce
  • 99,00 euro per la disdetta fibra
  • Eventuali residui dovuti all’allacciamento della linea effettuata al momento della sottoscrizione del contratto TIM
  • Penali, specificate e diverse per ogni contratto dovute al recesso anticipato da piani con vincolo di 24 mesi.
Inoltre, per non pagare ulteriori penali, andranno riconsegnate tutte le apparecchiature ricevute in comodato d’uso e una fotocopia della carta di identità. Anche in questo caso le tempistiche sono di 15 giorni lavorativi, in cui si continuerà ad utilizzare TIM come gestore.
Cerchi un nuovo contratto?

Ci pensiamo noi, evita brutte sorprese e ottieni anche un buono Amazon!

Iniziamo?
 

Apparecchiature TIM in comodato d’uso

Come abbiamo visto finora, per evitare di pagare penali (anche molto esose), una volta effettuata la disdetta a TIM, sia prima che dopo la cessazione del contratto, sia per migrare ad un altro operatore che per chiudere definitivamente la linea, dovrete restituire le apparecchiature eventuale ricevute in comodato d’uso. Queste, che possono essere sia modem che telefoni, dovranno essere consegnati entro e non oltre 30 giorni dalla disdetta. Per far ciò sarà necessario scaricare l’apposito modulo, che trovate alla fine di questo articolo, la fotocopia del documento di identità, e tutte le apparecchiature per pacco postale alla casella all’indirizzo:   Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano (PV)  

Subentro TIM

Il subentro è quell’operazione che permette di trasferire qualsiasi contratto o abbonamento ad un’altra persona, sia di natura fisica che giuridica, in maniera assolutamente gratuita. In questo caso, vi spiegheremo come effettuare tale operazione per quanto riguarda la linea TIM. Il nuovo cliente, ovviamente, avrà il dovere di farsi carico di ogni spesa contrattuale attiva nell’offerta. Esistono vari casi per cui è possibile effettuare tale operazione, in modo particolare: Subentro di un erede successivo al decesso dell’intestatario:
  1. Chiamare il Servizio Clienti al 187 o fornire una richiesta scritta di subentro TIM secondo le precedenti modalità fornite (Casella Postale, Fax o PEC)
  2. Allegare l’autocertificazione del decesso
  3. Il documento di identità e il codice fiscale e i contatti telefonici del nuovo intestatario.
Subentro richiesto da un familiare:
  1. Inoltrare la richiesta da parte dell’intestatario attuale, o chiamare il Servizio Clienti
  2. Compilare il modulo presente sull'area riservata di MY TIM
  3. Inoltrarlo a TIM secondo le precedenti modalità fornite (Casella Postale, Fax o PEC)
  4. Il nuovo intestatario dovrà specificare la modalità di pagamento preferita.
Subentro richiesto da coniugi separati:
  1. Contattare il Servizio Clienti
  2. Richiedere il modulo in forma scritta all'indirizzo già fornito (Casella Postale, PEC o Fax)
  3. Allegare la sentenza di separazione.
In tutti gli altri casi
  1. Inoltrare la richiesta con uno dei metodi precedentemente forniti (Casella Postale, Fax o Pec)
  2. Allegare il documento di identità del subentrante e del richiedente
  3. Il consenso della trattazione dei dati personali
  4. La modalità di pagamento
  5. L'apposito modulo.
Di seguito e in fondo alla pagina potrete scaricare il modulo per il subentro TIM - linea fissa.  

Disdetta TIM in caso di trasloco

Se intendete traslocare, ma non volete disdire la vostra linea TIM fissa, sarà necessario inviare una richiesta di trasloco accedendo all’Area Clienti di TIM o chiamando il servizio clienti al 187. Il trasloco verrà effettuato entro 10 giorni lavorativi dall’invio della richiesta, ad un costo di 73,20€.

Disdetta TIM senza penali

Esistono due casi in cui è possibile effettuare la disdetta TIM senza pagare alcuna penalità: la disdetta per variazioni contrattuali e la disdetta per disservizi.  

Disdetta TIM per variazioni contrattuali

Come riportato nell’art. 70, comma 4 del art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, i gestori sono tenuti ad avvisare i clienti con almeno 1 mese di anticipo di eventuali variazioni contrattuali, specificando la possibilità del cliente di disdire senza pagare alcuna penale se il cliente non accetta le nuove condizioni.

Disdetta TIM per disservizi

Nel caso in cui l’ADSL TIM non funzioni o non rispetti i livelli minimi di servizio garantiti, sarà necessario effettuare il test dell’ADSL, inviandolo alla TIM. Questa ha 30 giorni a disposizione per migliorare il proprio servizio. Se ciò non avviene, il disservizio è confermato e il cliente può recidere il contratto senza alcuna penale.  

Come compilare il modulo disdetta TIM

Per fare una disdetta del proprio contratto di TIM fisso, sono necessari, come abbiamo visto, alcuni moduli, che potete trovare qui di seguito e che dovrete compilare in ogni parte.     Qualora doveste avere dei dubbi relativi alla disdetta TIM (linea mobile e fissa) potrete comunque visitare il sito dell’azienda QUI Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la guida alla disdetta potrete inoltre inviarci una email scrivendoci all’indirizzo [email protected] oppure utilizzando l’apposita sezione del sito. Per accedere alla sezione contenente tutte le guide alle disdette potete cliccare QUI.

Studentessa in Psicologia, Abruzzese d’origine ma costantemente in movimento. Amante della scrittura, della musica e degli arrosticini. Scrittrice di pensieri notturni, ottimista di professione e pianista per passione.